Gli inutili allarmi estivi

Con l’estate è iniziato quel periodo in cui parte il contest “fai suonare anche tu un allarme inutilmente”
Perché l’estate si sa, è quel periodo in cui si parte per le ferie o si fanno week end al mare e si attacca l’allarme perché non sia mai che qualcuno possa voler entrare in casa nostra.
Il problema è che non tutti eseguono normale manutenzione dell’impianto così, un sensore difettoso, un topolino che si è infilato dal giardino in garage o un ragno che, indisturbato, tesse la sua tela proprio davanti al volumetrico dell’ingresso faranno scattare l’assordante sirena.
Oppure, anche se non vai in vacanza, la prima cosa che fai la mattina è aprire la finestra per fare entrare l’aria fresca dimenticandoti regolarmente che non hai disinserito l’allarme.
Infine, se hai volumetrici esterni, i gatti randagi sono a spasso la notte in cerca di compagne in calore e ti fanno scattare l’antipatica sirena.
Insomma, qualche volta tocca a tutti di incorrere in una sporadica attivazione del fastidiosissimo ululato, ma l’estate è anche quel momento in cui si attivano inutilmente gli impianti difettosi, quelli che me l’ha fatto mio cuggino che se ne intende, quelli che deve venire zio Filippo a disattivarlo e zio Filippo non abita proprio lì vicino, oppure di tre minuti in tre minuti l’allarme del vicino o del condominio in fondo alla strada continua per ore a negarti il sonno o il riposo diurno.
Sei talmente sfinito che potrebbero venire bande di ladri a volto scoperto con un camion dei traslochi e tu li saluteresti con la manina purché fossero in grado di scollegare quella allucinante sirena.
Non guardate me, io faccio regolare manutenzione, se suona il mio allarme correte a vedere cosa è successo ma vi svelo un segreto: il sistema d’allarme più efficiente è quello silenzioso, quello che attiva direttamente l’arrivo delle forze dell’ordine oppure, quello che non suonando mai mette davvero in allerta i vicini che possono spaventare i ladri e chiamare le forze dell’ordine con il tam tam del “controllo di vicinato”.
Siate consapevoli che se il vostro allarme suona tutte le notti i vostri vicini non si alzeranno nemmeno dal letto ma le loro maledizioni, prima o poi, raggiungeranno il volume della vostra sirena, sovrastandolo

Vuoi ricevere un avviso ogni volta che viene pubblicato un articolo? Iscriviti qui e unisciti agli altri 15 iscritti!

Comincia la discussione

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.