Poesie di Daniele




Oggi ospito nel mio salotto uno dei miei follower: Daniele Alghisi, che mi ha concesso di leggere alcune sue poesie e mi ha dato pure il permesso di pubblicarle sul mio blog.
Trovo che siano molto belle e voglio condividerle con voi.




Un’eco mi ricorda?
i nostri passi sotto un altro cielo
avvolta nella bruma?danzavi col vento?
sulle ali della mente?
e vibravi coi tamburi?
fremito di gioia intensa..?
E quando non saremo altro
che un sogno antico?
nel libro di questa vita?
noi ci ritroveremo?
come un palpito dell’universo?
a danzare tra le stelle?
come due gocce d’acqua?
unite su una foglia?
Non sarà più “io”?
non sarà più “tu” …?
noi saremo Uno.


—ooo— 
Per te, amore mio,?
ho rubato alla notte?
fili d’argento e d’oro?
e il respiro profondo delle maree
cullate dalla luna.
Ho intessuto poi?
la tenda dei nostri incontri
il tappeto su cui ti esploro
magica galassia?
dove s’incurva l’infinito?
e il tempo si perde?tra le tue braccia.

—ooo— 
Di certo misurai?
con l’ala un altro cielo
e seppi della vita,?
del silenzio, del mistero
E calibrai nel vento
lentissime parole.

—ooo— 
Hai acceso una galassia
Nei quattro angoli del cuore
Mentre cavalchi libera?
Sul tuo destriero azzurro?
La sponda della mia mente
È ormai una spiaggia infinita
Dove vestito di luce?
Ascolto il tuo silenzio?
E mentre bevo assorto?
Il segreto del tuo respiro?
La tua presenza mi culla
Col ritmo delle parole



Vuoi ricevere un avviso ogni volta che viene pubblicato un articolo? Iscriviti qui e unisciti agli altri 25 iscritti!

Comincia la discussione

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.