TITAN PAUL




Ho “incontrato” Paolo,  questo coraggioso ragazzo, attraverso i racconti di suo padre su facebook. 

Ho letto il libro “Vado a farmi la chemio e torno”, che Paolo ha scritto durante il suo calvario e vi invito a leggerlo, ma soprattutto a farlo leggere ai vostri figli o nipoti adolescenti ed in crisi se non possono avere l’Iphone o le scarpe nuove, affinché ne traggano un benefico insegnamento. 

Una roccia il Titan Paul,  così come viene chiamato a causa del suo ginocchio “bionico” che gli è stato impiantato a causa di un Osteosarcoma, un tumore molto invasivo alle ossa. Credetemi non è una lettura desolante, la forza e il coraggio di questo ragazzo e della sua famiglia vi stupirà. Nonostante abbia dovuto rinunciare a giocare a basket in seguito alla sua malattia, non si è dato per vinto ed è entrato a far parte della squadra di Basket in carrozzina perché il suo ginocchio bionico gli permette di camminare ma non di correre ovviamente, ed è diventato un “azzurro” 
Non posso dimenticare il giorno in cui suo padre Piercarlo invitò via Facebook tutti a partecipare al compleanno del Titan che era ricoverato in ospedale. Dovette affrettarsi a cancellare l’invito e a fermare tutti quant perché centinaia di persone stavano aderendo e sarebbe stata una tragedia per l’organizzazione Ospedaliera. Gli vogliono tutti tanto bene!! 
Insomma avete tante cose da leggere di lui. Non perdetevi questa occasione e seguite:

Ogni volta che Paolo fa un controllo noi stiamo tutti con le dita incrociate! Per fortuna anche l’ultimo follow up è passato con responso favorevole. 
Vai così,  Titan,  noi siamo con te. 

Vuoi ricevere un avviso ogni volta che viene pubblicato un articolo? Iscriviti qui e unisciti agli altri 25 iscritti!

Comincia la discussione

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.